Helios 44 2/58mm l’obiettivo vintage che devi assolutamente avere

Cerchi uno strumento capace di stimolare la tua creatività fotografica? 

Vorresti creare immagini con un bokeh incredibile e uno sfocato a vortice eccezionale? 

Bene quello che ti serve è un obiettivo come questo: Un helios 44

Un’ottica vintage che devi assolutamente avere perché, ad un prezzo irrisorio, ti offre incredibili possibilità creative.  

In questo video ti parlerò un po’ della sua storia la sua fantastica resa fotografica e perché dico che devi assolutamente averne uno.

Come forse già sai questo non è un canale specificamente dedicato alla fotografia. In questo spazio ci occupiamo felicità

Ed é proprio con questo taglio che ti parlo anche di fotografia

La fotografia per noi, oltre ad essere una passione da condividere, è un modo per riscoprire tutto il bello di cui siamo circondati. 

Un modo per fermarci dagli affanni,  fermare il flusso incoerente e disordinato dei nostri pensieri, riconnetterci con ciò che ci sta intorno, e riconoscere che la vita non è un problema da risolvere ma un dono di cui  godere

La fotografia ci avvicina alla felicità perché come ogni attività creativa ci da la possibilità di  esprimere la nostra creatività e le intuizioni che ci arrivano dall’alto.

Se ancora non mi conosci io mi chiamo Luciano Cassese mi occupo di formazione da oltre 22 anni, e su questo mio canale parliamo di benessere di sviluppo personale e felicità con un taglio diverso dal solito unendo all’approccio fisico, psicologico, filosofico e quello spirituale.

Iscriviti al canale e attiva le notifiche cliccando sulla campanellina per rimanere aggiornato sui prossimi video e le prossime iniziative.

Prima di scoprire le possibilità creative di quest’ottica invio la sigla. 

Questo Helios 44 è un’ottica vintage che ho ereditato da una delle due macchine fotografiche a pellicola zenit acquistate in un viaggio in Russia nel 1993 ai tempi dell’università. 

I primi esemplari di questo obiettivo risalgono al 1960. 

Lo schema ottico di questo obiettivo risale ad un’ottica molto blasonata lo Zeiss Biotar jena con qualche piccola  modifica. 

Dopo la seconda guerra mondiale infatti gli stabilimenti della città di Jena dove veniva prodotto il Biotar come la gran parte dell’industria fotografica tedesca si ritrovarono nella Germania dell’est  sotto  il controllo del Patto di Varsavia

I sovietici come risarcimento di guerra per l’aggressione compiuta dai tedeschi trasferirono gran parte delle linee di produzione dell’industria tedesca nei territori dell’Unione Sovietica insieme agli ingegneri tedeschi. 

L’industria fotografica russa che già era fiorente negli anni ‘30 si ritrovò così a crescere e per tutti gli anni ’60 vivere un periodo molto florido fatto anche di progetti e idee originali

Quest’ottica nasce proprio nel 1960 e presenta delle piccole differenze progettuali che ne hanno fatto la fama nel tempo. 

Fatta questa breve premessa storica parliamo nello specifico dell’obiettivo perché nel titolo ho scritto “devi assolutamente averla”? 

Perché questo obiettivo a fronte di un prezzo molto basso ti offre delle opportunità creative incredibili che possiamo indicare in :

  • Una buona  nitidezza centrale abbinata ad uno sfocato bestiale con uno stacco dei piani molto interessante 
  • La realizzazione del famosissimo sfocato Swirly, cioè a forma di vortice.  
  • Un bokeh a bolle che sembrano veri e propri pallettoni  

A proposito vorrei ricordare che bokeh e sfocato sono due cose differenti . 

Lo sfocato è quell’effetto cremoso che troviamo nell’immagine nelle zone fuori fuoco

Il bokeh invece sono le forme che assumono i punti luce che si trovano nella parte sfocata dell’immagine che a seconda dell’obiettivo possono assumere forme più o meno regolari. 

Il bokeh  di questo obiettivo é considerato il migliore offerto da una focale compresa tra i 40 e i 60 mm.

Ma procediamo con calma e analizziamo tutte le caratteristiche di questo obiettivo . 

 

La Focale dell’helios 44 

Innanzitutto partiamo dalla focale. L’helios 44 é un 58 mm cioè una cosiddetta normale. Il classico cinquantino che su apsc grazie al fattore di crop diventa un 87mm cioè un perfetto obiettivo da ritratto

Il nome trae spesso in inganno il numero 44 non fa riferimento alla focale come per gli obiettivi giapponesi ma fa riferimento al numero del progetto con cui è stato realizzato. 

 

Utilizzare l’Helios 44 sulle moderne fotocamere.

Per poterlo utilizzare occorre acquistare un adattatore da passo a vite m42 per la baionetta della nostra macchina fotografica. 

Può essere utilizzato indipendentemente su full frame o apsc . L’effetto a vortice è ugual . Solo che su aps c si perde uno stop di luminosità quindi a f2 è come se si fosse aperto l’obiettivo a f 2.8. Quindi i pallini del bokeh sono leggermente più piccoli ma il vortice rimane comunque. 

Io la uso felicemente su apsc nikon con grande soddisfazione. 

Di adattatori per attacco a vite m42,  ce ne sono tantissimi per ogni tipo di fotocamera, Nikon, Sony, Canon, Fuji. I prezzi variano dai 15 euro ai 30 euro.

Io ho comprato questo adattatore da 30 euro della Hurt senza alcun microcip per la simulazione della focale che è completamente metallico e che non ha alcuna caratteristica specifica tranne quella di essere preciso e solido nell’innesto. 

In pratica è un pezzo di solido e pesante metallo che non fa altro che rendere la distanza tra l’obiettivo e il sensore identica alla distanza che c’era tra l’obiettivo e la pellicola nelle vecchie fotocamere reflex analogiche.

Naturalmente è un’ottica completamente manuale e senza alcun chip per trasferire i dati exif. Quando fotografiamo dobbiamo anche segnarci i dati di scatto su un taccuino se vogliamo poi ricordarci come abbiamo fotografato. 

Per utilizzarlo occorre fare un po ‘di pratica con la messa a fuoco manuale, ma secondo me è qualcosa di assolutamente naturale

Inoltre, se hai una mirrorless come me puoi attivare il focus peaking per il supporto nella messa a fuoco. 

Qualità costruttiva dell’Helios 44

Questo helios 44 è un’ottica progettata e costruita per durare nel tempo. Molte di queste pur avendo 50 o 60 anni continuano a funzionare come se niente fosse. 

La costruzione è tutta vetro e metallo, niente plastica, anche le ghiere di messa a fuoco e dei diaframmi sono completamente metalliche.  

Il peso tutto sommato è contenuto sui 270 g. 

Versioni dell’Helios 44 

In sessant’anni di produzione sono state prodotte 8 versioni differenti di questo obiettivo e la versione dell’obiettivo è indicata con il numero progressivo riportato sulla cornice anteriore della lente che va da niente a 7. 

In un prossimo video farò anche una comparativa tra differenti versioni di quest’ottica che tanto amo.

La prima versione è l’helios – 44 ed è con attacco a vite m39 attacco Leica a telemetro degli anni 40. 

Mentre i successivi dall’helios 44-2 fino all’helios 44 m 7 hanno il classico attacco reflex a vite m42 conosciuto anche come attacco pentax. 

Negli anni 90 sono state poi prodotte alcune versioni con attacco pentax k e si riconoscono per la lettera k riportata nel nome sulla cornice del barilotto. Il 7 é quello più recente ed é anche quello più nitido. 

I primi due modelli presentano un trattamento antiriflesso single coated a un unico strato mentre il terzo modello introduce un trattamento a doppio strato indicato con le lettere MC

Immediatamente dopo è stato prodotto un modello di Helios 44 indicato con la lettera M Helios 44 m completamente riprogettato nelle ghiere e nel barilotto i successivi modelli dal helios 44M-4 all’Helios 44M-7 presentano un trattamento antiriflesso a strato multiplo giapponese

Le prime 4 versioni indicate con le sigle  44, la 44-2 e la 44-3 44-M hanno un diaframma composto da 8 lamelle e per questo il bokeh cioè il pallino luminoso è più circolare

Le versioni successive 44M-4, 5, 6, 7 hanno un diaframma a 6 lamelle e sono anche più nitide con lo stacco tra i piani è più evidente.  Sono anche quelle più facili da gestire grazie ad una grandissima nitidezza centrale. 

Diversamente la prima, la seconda e la terza versione sono più morbide più difficili da utilizzare ma in generale sono quelle preferite per il ritratto.

Io oggi posseggo 3 versioni dell’helios. Quella che vediamo nelle prove fotografiche che adesso ti mostro è una delle ultime prodotte la versione n 6. Che è anche una di quelle più economiche. Ho scelto questa non a caso. 

Mi piace infatti l’idea che per fare belle fotografie non occorre spendere tanti soldi ma metterci un po ‘di passione.

 

Performance dell’Helios 44 

Per quanto riguarda le performance questi obiettivi presentano una notevole variabilità tra un esemplare ed un altro e questo  dipende da una serie  fattori tra cui :

  • il modello 
  • l’anno di produzione e 
  • il deterioramento dovuto allo stato di conservazione dell’ottica stessa
  • l’assenza o la presenza di graffi polveri funghi influisce per gran parte sulla resa fotografica

 

Il Bokeh e Il famoso sfocato swirly dell’Helios 44

Vediamo quello che accomuna tutte queste ottiche indipendentemente dalla versione. Il bokeh prodotto da quest’ottica è considerato da molti il migliore mai prodotto da un 50no. Quest’ottica produce un BOKEH fantastico ed assolutamente inimitabile. 

Tutti Helios 44, indipendentemente dal modello, tirano fuori  un ottimo bokeh a bolle di sapone e il famosissimo sfocato Swirly cioè uno sfocato a forma di vortice. L’effetto swirly può includere non solo le porzioni di immagine fuori fuoco ma anche le bollicine del Bokeh. 

 

Veniamo alla nitidezza  

la nitidezza è generalmente buona ma varia da modello a modello . Come ti dicevo in linea di massima il numero progressivo indica la versione e quindi il livello di nitidezza dell’obiettivo. Il 6 e il 7 sono i più moderni e i più nitidi in assoluto.

Le prime due versioni dell’ Helios restituiscono scatti effettivamente un po’ morbidi, Io questa versione 2 ad esempio la uso per i ritratti perché mi evita di lavorare in post produzione per ammorbidire le texture del volto.

 Le piccole asperità della pelle si notano meno rispetto alle versioni più recenti.  

 

Colori 

Per quanto riguarda le cromie quest’ottica restituisce colori molto naturali, piacevoli e generalmente poco saturi.

Per quanto riguarda gli esemplari che ho in possesso io non ho riscontrato alcuna aberrazione cromatica . 

La resa è molto molto buona superiore ad ottiche moderne che costano anche 10 volte di più.

Alcuni esemplari come uno di quelli che ho io introducono una leggera dominante fredda molto piacevole e penso sia dovuta al trattamento antiriflesso del bianco e nero. 

 

Difetti

Veniamo adesso ai difetti. Per questa articolo ho deciso di suddividere i difetti in due categorie. 

Le scelte progettuali che per il passato erano corrette ma che oggi sarebbero considerati errori di progettazione. Questi in realtà non sono difetti ma opportunità creative. 

La seconda categoria sono invece delle vere mancanze.

Per quanto riguarda le lenti che vanno dalla versione 4 alla 7 che hanno ricevuto un trattamento multicoated giapponese ho riscontrato che introducono una leggera dominante fredda. 

Per i modelli precedenti che hanno ricevuto invece un trattamento antiriflesso single coated non sembra esserci ma sono molto più evidenti i problemi di luci parassite e riflessi e flare.

La dominante cromatica è leggera e piacevole e accentua quell’effetto vintage che normalmente aggiungeremmo in post produzione. 

Altro difetto è quello che queste lenti alle volte soffrono di luci parassite. In alcune condizioni determinano una leggera velatura che da l’impressione di una foto sbiadita.

Per esperienza con i miei esemplari mi è capitato questa cosa in meno del 5% degli scatti. 

Entrambi i difetti cioè la dominante di alcune versioni e la velatura quando si verificano trasferiscono qualcosa di più all’immagine. 

Secondo me questi difetti dipendono dall’invecchiamento e dal conseguente degradazione del trattamento antiriflesso. 

 

L’unico vero difetto dell’Helios 44 

Veniamo adesso all’unico vero difetto di quest’ottica: Il fatto che chi la usa deve usarla con consapevolezza perché questa è un’ottica vintage non è stata pensata al 100% per le moderne fotocamere. 

È un’ottica fatta per un tipo di fotografia più lenta orientata alla qualità e alla creatività del risultato finale, non adatta a contesti dinamici come potrebbe essere un matrimonio una festa di compleanno, una serata in discoteca o le foto ai bambini. 

E’ più adatta ad una sessione di scatto con delle persone in posa. 

Come tutte le ottiche vintage l’Helios 44 è stato progettato per impressionare una pellicola. Nelle fotocamere moderne non abbiamo la pellicola ma un sensore. 

La pellicola assorbe la luce mentre il sensore è un rettangolino argentato e riflette la luce. Tutte le ottiche vintage soffrono, per questo motivo , di flare e riflessi indesiderati provenienti proprio dal sensore. 

Occorre sempre mettere in conto che qualche scatto presenterà un problema di riflessi indesiderati. Per questo non può essere usato per immortalare momenti unici, in cui deve essere buona la prima. 

Come tutte le ottiche vintage non restituisce alcun dato di exif e quindi quando lo utilizziamo bisogna ricordarsi di appuntarsi i dati di scatto. 

Non avendo l’autofocus non si possono fotografare soggetti in rapido movimento. Quest’ottica è fatta per una fotografia più lenta e ragionata. 


Ti mostro adesso alcuni scatti


Ti mostro adesso alcuni scatti di prova generati esclusivamente per questo video.

 

Perché devi assolutamente avere un Helios 44 

Fondamentalmente perché è un obiettivo unico che costa veramente molto poco. Il famoso effetto swirly a vortice nello sfocato è il vero motivo per il quale acquistare quest’ottica. 

Da molti è considerato il miglior bokeh in assoluto.

 A me piace moltissimo l’helios 44 é praticamente l’unico cinquantino piccolo leggero ed economico che restituisce questo tipo di sfocato pazzesco e l’effetto a vortice. Il suo  sfocato è praticamente unico. 

Non ci sono altre ottiche così. Lo stesso Biotar jena l’ottica della zeiss da cui è nato l’helios non produce un effetto a vortice come l’helios.

Ad oggi nel 2022 per averne uno sfocato con effetto a vortice con altri obiettivi che non siano l’helios 44 occorre spendere tanti soldi.

Nel vintage, infatti, ci sono pochissime alternative e per lo più tutte russe come ad esempio l’helios 40 85 mm (che ha un prezzo  che va dai 150 ai 300 euro) oppure un super-takumar con trattamento radioattivo (ma che costa tra 150 e 200 euro). 

Nell’universo delle ottiche moderne invece possiamo ottenere l’effetto vortice con uno zenitar russo moderno i cui prezzi vanno dai 300 agli 800 euro, un Lomografy Petzval prodotto sempre dai russi e per la società lomografica viennese che costa sui 600 euro oppure un Mitakon cinese Tra i 600 e gli 800 euro. 

Parliamo comunque sempre di ottiche completamente manuali. 

Diciamo che queste ottiche sovietiche, spartane solo all’apparenza danno tanto, chiedendo veramente molto poco in cambio. 

 

Veniamo adesso al costo dell’helios 44

L’Helios 44 ha un costo variabile sul mercato dell’usato che va dai 30€ ai 80/90€, a seconda delle condizioni in cui si trova e del modello che prendiamo. 

I più ricercati anche per il valore collezionistico sono i primi modelli.

 Il primo modello con attacco m39 è quello che costa di più perché ha anche il barilotto argentato ma non ne vale la pena

Per evitare sorprese considerando che sono ottiche molto vecchie io ricorro sempre a venditori specializzati. Spendo 10 euro in più ma non ho sorprese sgradite. 

Quando si compra un obiettivo vintage c’è il rischio di prendere lenti danneggiate meccanicamente, con le ghiere rigide o bloccate o che presentano problemi di perdita d’olio dalle lamelle del diaframma, graffi profondi, funghi o polvere tra le lenti. 

Se si conosce un buon fotoriparatore si possono anche riparare ma a quel punto al costo dell’obiettivo vanno aggiunti i soldi dell’intervento dell’artigiano. 

Per questo motivo sconsiglio di cercare su subito o su eBay se non si è particolarmente esperti di usato fotografico. Consiglio due siti dove cercare queste lenti . 

Potete acquistare l’helios direttamente da un sito russo specializzato in queste lenti helios-lenses (anche se ultimamente con paypal ci sono problemi a pagare società localizzate in Russia a causa dell’embargo occidentale per la questione della crimea e del gasdotto che passa sotto l’ucraina).

Oppure queste ottiche si possono comprare da negozi specializzati nell’usato fotografico . Io compro l’usato fotografico quasi esclusivamente da RCE e il più grande mercato di negozi specializzati in rivendita di usato fotografico. 

Voglio fare una precisazione : Io non prendo nulla per citare questi due siti in questo video e non ho sviluppato con loro alcuna forma di collaborazione. almeno per il momento. I link in descrizione non sono link affiliati. 

Li riporto qui perché sono semplicemente un loro cliente. In particolare da RCE ho acquistato un sacco di roba circa la metà del mio corredo Nikon. 

Per questo motivo mi sento di consigliarli perché essendo usato di negozio tutto quello che si compra è comunque coperto da garanzia anche se è usato d’epoca e ha 30/40 o 50 anni . Se qualcosa non va te lo sistemano loro.  Perché quando compri da loro compri da un negozio e non da un pinco pallino qualsiasi. 

Conclusioni

Bene siamo arrivati alla fine di questa lunga e spero non noiosa recensione di questo splendido obiettivo vintage. Spero di averti dato qualche spunto creativo ed aver suscitato in te la voglia di provare queste fantastiche ottiche d’epoca. 

Prima di salutarti ti ricordo che su questo mio canale parliamo di benessere di sviluppo personale e felicità con un taglio diverso dal solito unendo all’approccio fisico, quello psicologico, quello filosofico e quello spirituale. Quando parliamo di fotografia lo facciamo come strumento per esprimere la nostra creatività, e per raggiungere la felicità.

Iscriviti al canale e attiva le notifiche cliccando sulla campanellina per rimanere aggiornato sui prossimi video e le prossime iniziative.

Mi auguro di essere riuscito a stimolare nuove considerazioni per il  tuo acquisto 

 

ciao e alla prossima 

Commenta con Facebook

Scrivi nei commenti la tua opinione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.